Home » Tecnologia e nuovo codice della strada, più sicurezza sulle moto

Tecnologia e nuovo codice della strada, più sicurezza sulle moto

foto 1Quando si sale in moto, la sicurezza è il punto principale del quale bisogna tener conto, basta poco, infatti, per perdere il controllo del proprio mezzo e non sempre ci si trova nelle condizioni di cavarsela con una semplice scivolata sull’asfalto. Per questo arrivano continuamente novità tecnologiche, che puntano al migliorare le condizioni di guida aumentando la sicurezza e fornendo una maggior comodità al motociclista, alle quali si aggiungono anche le recenti novità del codice della strada che offrono una maggior tutela ai piloti su due ruote.

L’abbigliamento del motociclista è la parte dell’equipaggiamento che meglio incorpora le novità tecnologiche rivolte al mondo delle due ruote, con soluzioni applicabili sulle varie parti che lo compongono. La parte dell’abbigliamento che meglio si adatta a questo utilizzo è il casco, in grado di incorporare gran parte delle novità tecnologiche, con funzioni che permettono il collegamento via bluetooth al proprio smartphone, in modo da avere l’opportunità di effettuare una telefonata mentre si è alla guida, oppure ascoltare musica e collegarsi, tramite il segnale GPS, al navigatore, impostando un percorso da seguire. Queste nuove funzioni vengono implementate nei nuovi modelli, adattandosi alle caratteristiche di ogni tipologia di casco, adatta alle diverse circostanze per le quali si sale in moto.

foto 4 foto 3 foto 2

 

 

 

 

 

Foto prese dalla sezione caschi di motorama.it

Le varie innovazioni che vengono aggiunte al casco non rappresentano certo un punto di arrivo per quanto riguarda l’evoluzione di questo accessorio. Infatti, prendendo spunto anche dai modelli di casco utilizzati dai piloti degli elicotteri militari, si stanno progettando, e si è anche già visto qualche prototipo, nuovi modelli che presto potrebbero comparire nei mercati, completi di visiera interattiva sulla quale verranno proiettate immagini e dati relativi a velocità, stato della moto, eventuali segnalazioni legate al percorso prestabilito e, addirittura, la possibilità di avere uno specchietto retrovisore virtuale, fornito dalle immagini acquisite da una videocamera situata nella parte posteriore del casco.

Mentre la tecnologia sviluppa e pensa al futuro, anche il codice della strada presenta delle novità recenti, con dei cambiamenti appena approvati che, si spera, possano diventare presto legge e che puntano ad una maggior tutela verso motociclisti e ciclisti. Infatti, come è possibile leggere in questo articolo, i mezzi su due ruote potranno muoversi lungo le strade cittadine sfruttando le corsie preferenziali destinate ai mezzi pubblici e, inoltre, ci sarà un uso limitato di ostacoli fissi lungo le strade, che hanno sempre rappresentato una minaccia in caso di caduta. Le novità si rivolgono anche alle strade extraurbane, con le reti autostradali aperte anche a scooter e moto da 125cc di cilindrata, purché vengano condotti da maggiorenni.

La sicurezza per le moto, quindi, aumenta grazie alle novità tecnologiche alle quali si associano le nuove introduzioni del codice della strada, in modo da garantire un grado di protezione maggiore ai piloti in sella, che rappresentano gli utenti più vulnerabili sulla strada.