Home » Una multa da 87€ può diventare la tua condanna I Rischi il carcere, stai sempre attento a non fare questa infrazione

Una multa da 87€ può diventare la tua condanna I Rischi il carcere, stai sempre attento a non fare questa infrazione

Ostacolare un’ambulanza a sirene spiegate può far scattare anche l’iscrizione nel registro degli indagati per lesioni colpose. L’interruzione di pubblico servizio può portare anche a un anno di reclusione.

L’articolo numero 177 del Codice Stradale si riferisce alla circolazione dei mezzi di soccorso e sancisce che “qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, non sono tenuti a osservare gli obblighi, i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di comune prudenza e diligenza

ambulanza-ferma-tuttosuimotori.it
ambulanza-ferma-tuttosuimotori.it

Il comma 3 dell’articolo 177 del Codice della Strada, inoltre, recita: “chiunque si trovi sulla strada percorsa dai veicoli di cui al comma 1, o sulle strade adiacenti in prossimità degli sbocchi sulla prima, appena udito il segnale acustico supplementare di allarme, ha l’obbligo di lasciare libero il passo e, se necessario, di fermarsi“.

In base a questo comma, dunque, gli utenti della strada sono tenuti a lasciare libero il passo quando è in azione un’ambulanza con le sirene accese. Non adottare questo comportamento vuol dire rischiare una multa che va da un minimo di 87 euro a un massimo di 345 euro.

L’ambulanza quindi, va sempre rispettata da parte di tutti gli utenti della strada che quando se la ritrovano alle loro spalle a sirene spiegate, devono avere la corretta abitudine di accostare e lasciarla passare, perché intenta a svolgere il suo importante e delicato compito.

Se l’ambulanza si arresta…

La situazione di chi non facilita il passaggio dell’ambulanza diventa più seria, nel caso in cui si dovessero rilevare delle complicazioni per il malato che era trasportato in quel determinato momento. Le operazioni di soccorso sono di pubblica utilità e non vanno mai ostacolate, un comportamento errato può far scattare l’iscrizione nel registro degli indagati.

ambulanza-in-corsa-tuttosuimotori.it
ambulanza-in-corsa-tuttosuimotori.it

A seconda dei casi, non agevolare l’ambulanza fa configurare il reato di interruzione di pubblico servizio, regolato dal Codice Penale. In certi casi infatti se un veicolo ostacola la marcia di un’ambulanza i giudici possono riscontrare l’ipotesi di ben quattro reati penali.  Interruzione di pubblico servizio, Violenza privata, Lesioni colpose e Omicidio colposo.

Nel primo caso l’articolo 340 del Codice Penale prevede che che “Chiunque, fuori dei casi preveduti da particolari disposizioni di legge, cagiona una interruzione o turba la regolarità di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità, è punito con la reclusione fino a un anno