Home » Aria condizionata accesa in macchina per riscaldare? Non si può più I Spunta la multa pazzesca: pari 444€

Aria condizionata accesa in macchina per riscaldare? Non si può più I Spunta la multa pazzesca: pari 444€

Lo sappiamo bene il climatizzatore dell’auto ci consente di respirare felicemente al fresco nella nostra auto quando fuori ci sono molti gradi, tuttavia bisogna fare attenzione poiché ci possono essere pesanti sanzioni. Ecco quando scatta la multa per l’aria condizionata in auto come riportato nel Codice della Strada.

Le auto moderne hanno perfino sistemi di climatizzazione multi-zona, oppure di impianti a pompa di calore per ridurre il consumo dell’aria condizionata in macchina. Leggendo l’articolo 157 del Codice della Strada questo obbliga a spegnere l’aria condizionata se la vettura è ferma e in sosta. Stiamo parlando del caso in cui si attende che una persona scenda dal proprio appartamento o esca da un negozio.

aria condizionata multa - tuttosuimotori.it
aria condizionata multa – tuttosuimotori.it

In questi casi bisogna spegnere l’automobile e l’aria condizionata indipendentemente dalla temperatura esterna. Questo perché avere la macchina accesa per mantenerla climatizzata provoca un danno ambientale considerevole, peggiorando l’inquinamento atmosferico in città.

Dando un’occhiata al Codice della Strada si scopre che la norma è datata 2007, dopodiché è stata modificata nel 2010 e successivamente sono stati aggiornati i valori delle multe in caso di infrazione, prima del 2014 e infine ad aprile 2022.

Oggi l’importo della multa per l’aria condizionata in auto, se il veicolo è in sosta e a bordo strada, va da un minimo di 223 euro fino a un massimo di 444 euro. L’aumento è dovuto alla necessità di una maggiore sostenibilità ambientale e la lotta alle emissioni di gas serra che risultano essere la priorità, anche per ridurre gli sprechi di carburante.

Le eccezioni dove si può lasciare accesa l’aria condizionata

L’articolo 157 del Codice della Strada prevede la multa soltanto in caso di sosta del veicolo, nel caso in cui il motore acceso per mantenere l’abitacolo climatizzato. In questo caso bisogna distinguere la sosta dalla fermata e dall’arresto della vettura, poiché soltanto nel primo caso viene applicata la sanzione amministrativa.

aria condizionata auto - tuttosuimotori.it
aria condizionata auto – tuttosuimotori.it

La sosta è una fermata prolungata dell’auto allontanandosi dal veicolo. L’arresto invece è l’interruzione della marcia provocata dai semafori o dal traffico, situazioni che ovviamente non richiedono lo spegnimento dell’aria condizionata. Lo stesso avviene in caso di fermata del veicolo, ovvero una sosta di durata molto breve. Si tratta dell’arresto per far scendere o salire dei passeggeri, una circostanza che permette di lasciare l’aria condizionata accesa.

Risulta curioso che il Codice della Strada vieta l’uso dell’aria condizionata quando l’auto è in sosta a causa delle emissioni di CO2, questo problema non sussiste per chi guida un’auto elettrica. Trattandosi di vetture che non producono gas serra, in quanto non avviene nessun tipo di combustione, la legge non sanziona le macchine elettriche in sosta con l’aria condizionata in funzione. Il divieto interessa soltanto le automobili endotermiche, quindi i veicoli a benzina, diesel, GPL e metano.