Home » Ducati Hypermotard e Hyperstrada 2016:più potenza e tanto fascino!

Ducati Hypermotard e Hyperstrada 2016:più potenza e tanto fascino!

La nuova Ducati Hypermotard
La nuova Ducati Hypermotard

Rinnovamento sotto il “vestito” per la gamma Hyper all’EICMA 2015: infatti Hypermotard, Hypermotard SP e Hyperstrada crescono di cilindrata con una potenza di 937cc (rispetto agli 821 precedenti) raggiungendo inoltre l’omologazione Euro 4 per i motori Testastretta a 11 gradi della casa emiliana.

Il nuovo propulsore da 937cc oltre che nella cilindrata aumenta anche nella potenza ora stimabile in 113 cavalli e soprattutto della coppia, incrementata del 10 %. Miglioramento consentito da diverse modifiche tecniche interne quali l’aumento dell’alesaggio e del rapporto di compressione, uniti al montaggio di un nuovo impianto di scarico di diametro maggiore e con uscita monosilenziatore. Degno di nota è anche l’intervallo di manutenzione, portato a 30.000 Km e quindi indice della grande affidabilità meccanica del mezzo.

Il resto è rimasto praticamente immutato e prevede telaio a tralicci in tubi di acciaio e gestione elettronica della sicurezza grazie al Ducati Safety Pack provvisto di ABS a 3 livelli, controllo di trazione a 8 livelli e mappatura tripartita a seconda delle esigenze del pilota e del suo stile di guida.

Analizzando i modelli uno per uno, l’Hypermotard 939 nel tipico rosso Ducati oppure sul bianco in abbinata al celebre telaio in rosso conta su una forcella Kayaba a steli rovesciati da 43mm con escursione di 170mm all’anteriore e un monoammortizzatore Sachs regolabile al posteriore, con un peso a secco di 181Kg.

L’Hypermotard 939 SP si differenzia dalla sorella per la maggiore specificità è l’impronta più sportiva: infatti oltre alla livrea ispirata al prototipo MotoGP e un peso più contenuto (178Kg) monta sospensioni di primissimo livello: all’anteriore una forcella Ohlins a steli rovesciati completamente regolabile da 50mm con escursione di 185mm, mentre al posteriore un monoammortizzatore Ohlins anch’esso totalmente regolabile. A ciò va aggiunto un assetto rialzato che consente angoli di piega di 47,5 gradi con altezza sella di 890mm e se ciò non bastasse è disponibile a richiesta una sella ulteriormente ribassata di 20mm.

L’Hyperstrada 939 è disponibile solo nella tinta rosso Ducati con telaio grigio. Concepita per percorsi extraurbani e utilizzi più lunghi, è dotata di molteplici comfort di serie tra i quali spiccano le borse semi-rigide removibili da 50 litri, cavalletto centrale, manubrio rialzato di 20mm, cupolino con parabrezza touring e soprattutto la presenza di due prese di corrente elettrica da 12 volt, utili per alimentare dispositivi come navigatore satellitare o anche per riscaldare l’abbigliamento termico nei periodi di freddo più pungente. Ad agevolare il comfort di guida contribuiscono anche la sella ribassata a 810mm per un appoggio a terra più semplice. Il compito dell’assorbimento delle asperità della strada è affidato a una forcella Kayaba a steli rovesciati da 43mm all’anteriore mentre al posteriore è montato un mono Sachs parzialmente regolabile. Peso a secco stimato in 187Kg.

Chiudiamo con i prezzi: 11.990 euro per la Hypermotard 939, 15.590 per la Hypermotard 939 SP mentre la Hyperstrada costa 13.240 euro.

Ducati_hypermotard_939_2015_1