Home » Prima di farlo pensaci due volte quando guidi, oltre il danno la beffa I Ti autodenunci alla polizia e ti arriva una multa da 660€

Prima di farlo pensaci due volte quando guidi, oltre il danno la beffa I Ti autodenunci alla polizia e ti arriva una multa da 660€

Scattarsi un selfie durante la guida equivale per il Codice della Strada ad un comportamento pericoloso ed è sanzionabile anche in maniera retroattiva dalla polizia postale. Una vera e propria “multa capolavoro”.  

Polizia e carabinieri non passano al setaccio soltanto la rete stradale, ma anche la rete Internet. Le distrazioni alla guida si pagano a caro prezzo. Postarle equivale ad un autogol. Se ci fotografiamo mentre guidiamo nel traffico, o peggio ancora ci riprendiamo con la videocamera del cellulare tenendo una mano sul volante e l’altra che impugna il dispositivo, mettiamo a rischio la nostra e la altrui incolumità.

selfie-alla-guida-tuttosuimotori.it
selfie-alla-guida-tuttosuimotori.it

Una guida non sempre attenta, può essere dovuta all’uso improprio dello smartphone al volante. Quante volte vi sarà capitato di ricevere una telefonata e recuperare il cellulare da una tasca o magari di scattare una foto “al volo” proprio durante la guida. Non fatelo. Il codice ci ricorda che “il conducente deve mantenere il controllo del proprio veicolo, in modo tale da poter compiere tutte le manovre necessarie, in condizioni di sicurezza e garantire il tempestivo arresto dell’automobile”

L’utilizzo dello smartphone alla guida è uno dei comportamenti puniti dal Codice della Strada. In particolare, l’articolo 173, comma 3, prevede per il trasgressore il pagamento di una multa compresa tra i 166 e i 660 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Le Forze dell’ordine possono agire anche in rete e accertare un comportamento inadeguato; dimostrando di non aver potuto contestare immediatamente l’infrazione, sono autorizzate a comminare la multa e a recapitarcela a casa.

Ricordiamo che è consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, e che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani.

Post si, ma senza postumi…

Quando pubblichiamo un post su Facebook, Instagram o altri social, lo facciamo per essere visualizzati magari commentati e generalmente apprezzati; lo si fa per essere in linea con i propri interessi e stili di vita lo si fa per incontrare gli altri. Fin qui nulla di strano.

guida-uomo-cellulare-tuttosuimotori.it
guida-uomo-cellulare-tuttosuimotori.it

Se per motivi banali, dobbiamo però rinunciare alla sicurezza stradale, la cosa non sta più in piedi e il gioco non vale la più candela. Mentre si guida un automobile è richiesta una attenzione costante che in alcun modo può essere dirottata su uno schermo per scrivere messaggini e scattare foto. Questi comportamenti sono passibili di penalità.

Art. 173 comma 2, parla chiaro infatti che “è vietato al conducente di fare uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici, ovvero di usare cuffie sonore e le sanzioni in caso di violazione si sono inasprite nel corso degli anni.