Home » Consumo di benzina, c’è un mito da sfatare: peggiori solo le cose I Se credi funzioni ti sei sempre sbagliato

Consumo di benzina, c’è un mito da sfatare: peggiori solo le cose I Se credi funzioni ti sei sempre sbagliato

Poche semplici regole per ottimizzare il consumo di carburante e risparmiare sul costo al rifornimento. Conoscere questi comportamenti ti evita il rischio inutile di utilizzare più carburante di quanto la tua auto necessiti 

Utilizzare spesso l’auto comporta dei costi di gestione ordinaria e di manutenzione molto alti. Imparare ad ottimizzare i consumi e controllarne i costi può rendere l’esperienza di guida più leggera ed anche sicura. Ecco qualche trucchetto valido per qualsiasi tipo di automobile.

auto-sovraccarica-consumi-carburante-tuttosuimotori.it
auto-sovraccarica-consumi-carburante-tuttosuimotori.it

Per prima cosa dobbiamo assicurarci che il motore sia sempre in ottime condizioni e che la pressione delle gomme sia corretta. Una manutenzione ordinaria con cadenza annuale è necessaria per ottimizzare i consumi di benzina e per tenere a punto la tua auto evitando tra l’altro i costi inattesi di riparazioni improvvise.

Pianificare il percorso e non circolare alle ore di punta sono consigli strategici sempre validi per evitare i momenti più caotici ed avere una andatura più costante che consente al motore di girare regolarmente senza brusche frenate a improvvise accelerazioni che consumano molto carburante.

Per un consumo ottimale è necessario non eccedere nell’utilizzo di aria condizionata. A seconda delle stagioni possiamo bilanciare la temperatura interna con l’apertura o chiusura dei finestrini. Ricordiamo però che per un andatura superiore ai 40/50 km è consigliabile avere i finestrini chiusi per diminuire la resistenza al vento e risparmiare sui consumi.

Consigli utili e un mito da sfatare

Devi sapere che mettere l’auto in folle, non è assolutamente un comportamento idoneo a risparmiare benzina. Infatti, se con questo falso trucchetto pensi di sfruttare l’attrito o la forza di gravità devi sapere che quando si guida in folle, il motore gira comunque al minimo, il che significa che viene alimentato. A marcia ingranata invece avviene uno stacco dall’alimentazione e questo va a vantaggio del risparmio.

marcia-a-folle-tuttosuimotori.it
marcia-a-folle-tuttosuimotori.it

Per un mito che cade ci tanti altri piccoli stratagemmi per ottimizzare il consumo di carburante. Uno è quello di lasciare andare il motore a bassi giri ingranando di volta in volta la marcia desiderata senza variare troppo sul contagiri. Ridurre la velocità o aumentarla in modo graduale è un comportamento corretto che va nella giusta direzione.

Un altro accorgimento utile per ridurre la resistenza del veicolo al vento è quello di non sovraccaricare l’auto con pesi eccessivi. Magari è utile smontare anche le barre portatutto e il portapacchi che quando non sono utilizzati, rappresentano solo un peso che inoltre aumenta l’impatto del veicolo col vento e i consumi possono crescere anche del 10%.