Home » Truffa del finto investimento, sta succedendo a tanti I Funziona così, ecco come non farsi fregare

Truffa del finto investimento, sta succedendo a tanti I Funziona così, ecco come non farsi fregare

Attendono sul ciglio della strada, si buttano prima sul cofano e poi si accasciano a terra. E’ la truffa del finto investimento e chiunque può esserne vittima. Come funziona e come difendersi per evitare guai peggiori

E’ una tra le truffe più diffuse sulle strade italiane assieme a quella dello specchietto. Il finto investimento  vede i malviventi gettarsi sull’auto in marcia in modo da farsi pagare i danni. Il “copione” di questo raggiro è semplice quanto micidiale tanto che la maggior parte delle volte si cade nel panico, non tanto perché si crede di aver davvero investito un passante, ma perché ci si rende conto che con quella recita il passante può metterci nei guai.

truffa-finto-investimento-tuttosuimotori.it
truffa-finto-investimento-tuttosuimotori.it

Come per la truffa dello specchietto, il truffatore finge di avere subito un danno per farsi risarcire dalle assicurazioni o chiedere un risarcimento immediato. Diversamente da questa già di per sé ignobile pantomima, il danno da finto investimento è ancora più orribile poiché è rivolto su una persona.

In questi casi infatti, lo stato di shock può giocare brutti scherzi e il truffatore può agire facilmente per prendere il sopravvento sul malcapitato tanto da minacciarlo di sporgere denuncia. L’ignaro automobilista, rimasto senza alternative, pur di concludere l’antipatica faccenda cede alle richieste del truffatore e paga soldi in contanti per riparare il danno. 

Sicuramente chi utilizza la truffa del finto investimento sceglie automobilisti che guidano soli e, quindi, non hanno testimoni che potrebbero dire che l’investimento non c’è mai stato.

Comportamenti utili per non “abboccare”

La prima cosa è cercare testimoni. Spesso questi meccanismi sono ben noti a chi guida molto in città e non è difficile trovare automobilisti solidali alla causa pronti a testimoniare. Quando si è vittime di questa truffa bisogna evitare di farsi prendere dal panico.

raggiro-passante-investito-ituuosuimotori.it
raggiro-passante-investito-ituuosuimotori.it

Fare retromarcia e andarsene non è mai una buona opzione. Agli occhi di potenziali testimoni potrebbe sembrare un’omissione di soccorso. Liberarsi subito della noia potrebbe rivelarsi dannoso in caso di una denuncia. Se si è sicuri di non aver investito nessuno, ci si deve limitare a constatare le reali condizioni del truffatore e non prestare soccorso che equivarrebbe a un’ammissione di colpa.

Per difendersi è bene tornare in auto e rimanere fermi sul posto anche se si forma fila, filmare il più possibile e chiamare i vigili. Nel frattempo sarebbe utile ottenere testimoni. Per evitare questo tipo di truffe è possibile installare una dashcam che riprenda con un angolo ampio ciò che accade davanti all’automobile.